Civiltà sud-arabica

CIVILTA' SUD-ARABICA

La sezione Sud Arabia è stata istituita negli anni Settanta del secolo scorso, grazie all'acquisto sul mercato antiquario di una importante raccolta sabea che comprendeva sculture e rilievi in alabastro e in calcare.

A tale raccolta negli anni Ottanta si sono aggiunte tre collezioni storiche, formate in Yemen tra il 1930 e il 1938. La più importante è la Collezione Zoli-Ansaldi, formata da S.E. Corrado Zoli, governatore dell'Olregiuba, e da Cesare Ansaldi, medico personale dell'Imam Yahya. La raccolta, che comprende iscrizioni, rilievi, statuaria funeraria, altari, ceramiche, fu donata a B. Mussolini nel 1935 e conservata al Museo Nazionale Romano. La seconda collezione, composta da iscrizioni e rilievi, fu formata da Ettore Rossi, insigne etiopista nel 1938 e donata nello stesso anno al Museo Nazionale Romano.

Nel 1984 le raccolte Zoli-Ansaldi e Rossi furono, a seguito di discarico inventariale, cedute al MNAO che nel decreto istitutivo poteva accogliere collezioni di altri musei statali che non avessero organico rifeirmento con le raccolte degli stessi.

La terza raccolta, formata anch'essa negli anni Trenta da un medico meceratese, Lamberto Cicconi, comprende iscrizioni e statuaria, tra cui un'interessante testa di giovinetto dai tratti ellenizzanti.