Asia centrale, meridionale e sud-orientale

DIPARTIMENTO ASIA CENTRALE, MERIDIONALE E SUD-ORIENTALE

Il Dipartimento di Asia centrale, meridionale e sud-orientale comprende i paesi presenti tra la sponda orientale del Mar Caspio e la Cina nord-occidentale: area himalayana, sub-continente indiano e i paesi a sud della Cina (con l’esclusione del Vietnam).

Il dipartimento nasce con l’istituzione del Museo nel 1957, grazie al deposito di alcuni materiali di proprietà dell’IsIAO e ad uno scambio effettuato con i Musei del Pakistan. Il Dipartimento ampliò le sue raccolte a partire dal 1956, grazie al deposito dei materiali provenienti dagli scavi archeologici condotti dall’IsIAO nell’abitato di Udegram, ai quali seguirono quelli nell’area sacra buddistica di Butkara I, Panr I e di Saidu Sharif con importanti ritrovamenti appartenenti alla cosiddetta arte del Gandhara. In seguito ad accordo internazionale parte del materiale portato alla luce a Butkara, Panr, Saidu Sharif e negli abitati di Udegram, Gogdara e Barama, fu assegnato all’Italia.

Il settore Tibet e Nepal è invece strettamente connesso alla storia della ricerca scientifica italiana in Asia nonché alla vita ed opera di Giuseppe Tucci (1894-1984), il grande orientalista padre della tibetologia contemporanea. Le sue raccolte comprendono materiali diversi in legno e metallo, dipinti su stoffa, cretule, mobilia, oggetti legati ai riti religiosi, immagini divine. Una recente donazione (2005) ha  permesso di ampliare  la raccolta con numerose immagini divine in lega metallica e  con materiale  etnografico.

La sezione India comprende manufatti in metallo, piccola statuaria, opere di grafica e di pittura, gioielleria materiale etnico, strumenti musicali, parti di mobilio e numismatica. Di particolare interesse alcune statue, tra le quali il cosiddetto “ Marmo Scorretti”, esempio di scultura indu-shahi. 

Recentemente la donazione Mutti, comprendente immagini di divinità in bronzo, grafica e dipinti ha arricchito la sezione con interessanti materiali anche di arte folk.

In ultimo la sezione Asia Sud-Orientale, nata grazie ad uno scambio con i Musei della Thailandia,  comprende importanti collezioni di arte birmana, thailandese e cambogiana, oltre ad una ricca raccolta di gioielleria e a due statue in terracotta provenienti dall’arcipelago indonesiano.


Il Dipartimento Asia Centrale, Meridionale e Sud-Orientale è articolato nei seguenti quattro settori scientifici:

Collaboratori: Giovanna Iacono


Attività