Ufficio sequestri e furti

Responsabile Dott.ssa Paola Piacentini
paola.piacentini@beniculturali.it

L’Ufficio Sequestri e Furti presso il Museo Nazionale d’Arte Orientale è stato istituito il 21/10/2009 per contribuire alla tutela del patrimonio culturale d’arte orientale. 

In considerazione della vocazione istituzionale, delle specifiche competenze scientifiche del Museo e della vigente normativa, l'Ufficio è impegnato nell’attività di prevenzione e contrasto in relazione alla circolazione illecita di manufatti di arte ed archeologia del Vicino, Medio ed Estremo Oriente.

Unitamente al coordinamento e alla trasmissione di pareri scientifici, su richiesta degli organi competenti, l’Ufficio svolge compiti che vanno dall’ambito legale, all’attività di documentazione, informatizzazione, cura di database ed al costante monitoraggio del mercato antiquario, occupandosi anche dello studio dei flussi del materiale orientale sequestrato.

L’Ufficio segue, inoltre, l’iter burocratico delle pratiche relative ai beni confiscati e assegnati a questo Istituto a seguito di sentenza definitiva, effettua ricognizioni finalizzate alla definizione del vigente quadro normativo sulla tutela dei beni culturali nei paesi orientali e cura la raccolta e la sistematizzazione dei dati di interesse.

Per tali fini, l'Ufficio collabora con l’Autorità Giudiziaria, le Forze dell’Ordine, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, il MiBACT e il Ministero degli Affari Esteri.

Collaboratori

Angelo Luttazzi
angelo.luttazzi@beniculturali.it

Francesca Zagari
francesca.zagari@beniculturali.it