Il MNAO dà il benvenuto al Maestro Huang Yongyu

Museo Nazionale d'Arte Orientale 'Giuseppe Tucci'

27 novembre, 2014 - Incontri

Giovedì 27 novembre, alle ore 17.00

Il MNAO dà il  benvenuto al Maestro Huang Yongyu

Nato nel 1924 a Fenghuang (prov. di Hunan), Huang Yongyu è artista poliedrico e di eccezionale talento che si è cimentato con successo con diverse tecniche e forme artistiche, dalla pittura alla scultura, dalla grafica alla poesia, al teatro, al romanzo, alla saggistica. Lo stile pittorico di Huang Yongyu, considerato uno dei maggiori artisti cinesi viventi, ha esercitato una fondamentale influenza per il rinnovamento della tradizione pittorica cinese ad inchiostro (per alcuni non minore di quella che a suo tempo esercitò il grande Qi Baishi [1864-1957], di cui il Museo possiede alcune opere).

Huang Yongyu è stato il primo artista cinese ad essere insignito dello “Olympic Art Prize”, nel 2008, dal Comitato Olimpico Internazionale in riconoscimento del suo contributo allo sviluppo della cultura e delle arti. Nel 2006, il governo cinese gli aveva conferito il premio “Honorable Achievements in Arts” e, nel 2005, il premio “Lifetime Achivements in Arts and Culture”. Nello stesso anno ha ricevuto anche un premio speciale dell’ONU, cui il Maestro ha donato l’opera “Pace Mondiale”.

Il valore del Maestro Huang e il suo contributo al progresso delle arti è stato riconosciuto anche in Italia: nel 2004 il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, lo ha insignito del titolo di commendatore dell’Ordine della Stella della Solidarietà Italiana.HUANG YONGYU_img

Oltre che ad Hong Kong, Shanghai, Taiwan e Pechino, il Maestro Huang ha lavorato anche in Italia, soprattutto in Toscana, dove è tornato per festeggiare i suoi 90 anni. Per questa occasione la cerchia dei suoi ammiratori italiani ha voluto onorarlo con la pubblicazione in lingua italiana del diario testo “Dal Lungo Senna a Firenze. Diario d’artista scritto e dipinto sulle vie d’Europa”, dove il pittore, saggista e poeta, ha narrato del viaggio che compiuto nel 1991 in Italia e in Francia. Del  diario, illustrato dalle opere che egli dipinse nel corso di quel viaggio, già pubblicato in Cina, è in corso la sua traduzione in lingua francese.

Intervengono

Francesco di Gennaro, Soprintendente Museo Nazionale d’Arte Orientale ‘Giuseppe Tucci’

Claudio Strinati, storico dell’arte

Huang Yongyu, artista e scrittore

Roberto Venuti, Università di Siena

Chen Baoshun e Maria Omodeo, curatori della versione italiana del testo “Dal Lungo Senna a Firenze. Diario d’artista scritto e dipinto sulle vie d’Europa”

Ingresso gratuito dalle 16,30

mn-ao.ufficiostampa.beniculturali.it

www.museorientale.beniculturali.it

Documenti da scaricare