Voyages de François Bernier, 1709-1710

Voyages de François Bernier, 1709-1710

François Bernier (Joué 25, settembre 1620 – Parigi, 22 settembre 1688) fu un medico di origini contadine. Entrato in contatto con il filosofo Pierre Gassendi, a soli 22 anni ne divenne segretario e aiuto all’Università di Parigi. Tra il 1647 e il 1652 viaggiò attraverso l’Europa con l’ambasciatore francese in Germania e Polonia.

Dopo la morte di Gassendi, nel 1655, partì per un viaggio in Asia che durerà 12 anni. Giunto in India nel 1658, assistette alla lotta tra i figli del sovrano Shah Jahan per la successione al trono dei Moghul, e alla vittoria finale di Aurangzeb. Riuscito ad introdursi nella corte dell’imperatore come medico, soggiornò in India per diversi anni. Nel 1668 spedì da Surat un rapporto sul commercio indiano a Colbert, che stava allora fondando la Compagnia francese delle Indie Orientali. Fece ritorno in Francia nel 1669, e nel 1671, a Parigi, pubblicò una descrizione dell’India, delle sue genti e della sua storia recente. Quello stesso anno rischiò la prigione per aver difeso le idee razionalistiche propugnate da René Descartes.